M. C. Escher

Sono completamente pazzi. Se i mercanti d’arte intuiscono un profitto, l’opera viene sopravvalutata e gli idioti la comprano pagandola salatamente.
Maurits Cornelis Escher
via artsblog
Annunci

4 thoughts on “M. C. Escher

  1. FURNITTO.COM 22 agosto 2008 alle 23:44

    a proposito! guarda questa mia immagine

  2. Saamaya 22 agosto 2008 alle 23:44

    Ho discreti problemi a valutare l’arte, di cui m’intendo assai poco: avverto solo se un’opera mi ispira qualcosa, altrimenti significa che non mi piace.

  3. gaz 22 agosto 2008 alle 23:44

    Dove inizia e dove finisce, l’illusione diventa reale….
    Furnitto, bella la tua immagine, da approfondire…
    Ciao :)

  4. tiziano 23 agosto 2008 alle 23:44

    questa riflessione si può applicare a qualsiasi prodotto super pubblicizzato nel nostro mondo di super consumismo, sia che si tratti di tecnologia, di moda o altro. Di solito chi più spende meglio spende, ma non sempre è così. Ormai è una corsa all’apparire anche quando non si potrebbe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: