Archivio mensile:giugno 2010

Gottfried Wilhelm von Leibniz

agenda letteraria il luglio 1646 nasce a Lipsia il filosofo tedesco Gottfried Wilhelm von Leibniz

Dalla perfezione suprema di Dio

segue che egli, procreando

l’universo, ha scelto il miglior

piano possibile,
in cui vi è la più grande varietà
unita al più grande ordine…

(Principi della natura e della grazia)

Scopertine #18 (426 – 450)

426. Siouxsie & the Banshees – The Scream – 427. AC/DC – Highway to Hell – 428. Sister Sledge – We Are Family – 429. Crusaders – Street Life – 430. Germs – GI – 431. B52s – B52s (1st Album) – 432. Holger Czukay – Movies – 433. The Police – Reggatta de Blanc – 434. Fall – Live at the Witch Trials – 435. Talking Heads – Fear of Music436. Joy Division – Unknown Pleasures – 437. Chic – Risqué – 438. Undertones – Undertones (1st Album) – 439. Clash – London Calling – 440. Japan – Quiet Life – 441. Marianne Faithfull – Broken English – 442. Slits – Cut – 443. Elvis Costello – Armed Forces444. Neil Young – Rust Never Sleeps – 445. Gang of Four – Entertainment! – 446. Cheap Trick – At Budokan – 447. Fleetwood Mac – Tusk – 448. Pink Floyd – Wall, – the449. Public Image Ltd – Metal Box – 450. Michael Jackson – Off the Wall

Frammenti #24

Il sole è giovane ogni giorno.
Aristotele, Metereologia

Alcuni, tra cui Senofane, erano convinti che il sole si accendesse la mattina er si spegnesse la sera, più o meno come un lampione. Non credo, però, che Eraclito fosse della staessa opinione. Il suo frammento vuole solo ricordare che tutto cambia, anche il sole, ragione per cui è lecito affrointare la giornata con una certa dosent di ottimismo. Quello che non siamo riusciti a fare ieri, chissà che non riusciremo a farlo oggi. L.D.C.

Eve Arnold e l’icona Marilyn Monroe

Eve Arnold si racconta.
Sono nata povera, in America, da genitori immigrati russi. Ho cominciato a lavorare presto e, lavorando, dovevo provare me stessa. L’atmosfera a volte competitiva di Magnum è stata uno stimolo in più. In quanto donna, ero in una posizione privilegiata sebbene sentissi spesso, da parte di alcuni colleghi, quell’attitudine da benevola pacca sulla spalla e da “su, ragazzina”. Non c’è da meravigliarsi se ho dovuto cercare di essere brava almeno quanto gli uomini: il mondo era duro là fuori. La scommessa più grande era riuscire utilizzare il mio essere donna nel modo migliore – mi dava uno spessore unico, in un mondo tutto maschile.
I sessi pensano in modo differente, lavorano in modo differente, allora perché non essere me stessa? Questa è finita per essere la decisione più saggia che abbia mai preso.

Eravamo giovani e idealisti, e facevamo parte di una ‘confraternita’ piena di contenuti e competizione. Quando Werner Bischof e Bob Capa sono morti, nel 1954, ci siamo di colpo sentiti senza leader – meglio, ci siamo sentiti senza padre.
Avevo fame di risposte e il bisogno di conoscere mi ha portato a imparare la professione che mi avrebbe permesso di viaggiare nel mondo, di vedere molti paesi e molte culture, di valutare nel giusto modo quel che vedevo e di cercare di comprendere quel che vedevo e fotografavo secondo la mia esperienza.

Cosa mi ha guidato e portato avanti attraverso i decenni? Qual è stato l’impulso? Se dovessi usare un’unica parola, sarebbe “curiosità”.
La curiosità è stata una sfida costante.
La grande capacità della fotografia di essere imprevedibile mi ha sempre affascinato.
Le possibilità sono infinite. Le decisioni su cosa includere e cosa escludere, l’inquadratura, il lavorio nel cercare di cogliere il momento giusto, di guardare la luce muoversi su di un viso, il caleidoscopio di emozioni da cui poter scegliere – tutto così vario e intercambiabile.
Le domande della fotografia alla ricerca di risposte si intrecciano inevitabilmente con la vita delle persone.

La vita

1913 – nasce a Philadelphia, USA
1946 – lavora in uno stabilimento di ritocco fotografico
1948 – frequenta un corso di fotografia per sei settimane
1951 – diventa membro associato di magnum Photos e nel
1955 – membro effettivo

Luigi Pirandello

agenda letteraria il 28 giugno del 1867 nasce ad Agrigento Luigi Pirandello, Premio Nobel 1934

Oh, signora, lei sa bene
che la vita è piena
di infinite assurdità,
le quali sfacciatamente
non han neppure
bisogno di pareri
verosimili,
perché son vere.
(Sei personaggi in cerca d’autore)

Rock Notes di Giugno

E’ uscito l’atteso box di John Mellencamp, On The Rurali Router 7609: 4 CD, edizione de Luxe, libro di 72 pagine.

Retrospettiva sulla carriera del rocker, 1976-2009, con le canzoni scelte personalmente dallo stesso Mellencamp. Il box contiene 54 canzoni: ci sono i classici, molte versioni alternate, alcune demo versions e diversi inediti reali.
Uscirà invece ad agosto il nuovo album in studio, No Betterly Than This, con la produzione di T-Bone Burnett.

Neil Young sta registrando a Los Angeles il suo nuovo album con la produzione di Daniel Lanois. Le sessions sono iniziate attorno ai primi di maggio 2010 ed il probabile titolo è Twisted Road con ospiti come Bob Dylan e Robbie Robertson.

Intanto si parla del secondo volume di Archives, la cui uscita potrebbe avvenire entro fine anno. Il condizionale è d’obbligo.

E’ dal 2006 che i Los Lobos non pubblicano un disco con del materiale nuovo. Il 3 agosto prossimo la Shout Factory pubblicherà Tin Can Trust. Si tratta di un disco nuovo, mentre lo scorso anno la band ci aveva gratificato con un tributo alle canzoni di Disney. David Hidalgo e Louie Perez hanno scritto gran parte delle canzoni, ma c’è anche una cover molto interessante.


Il 22 giugno la Columbia Records ha pubblicato il DVD di Bruce Springsteen and The E Street Band London Calling: Live in Hyde Park, un concerto registrato a Londra all’Hard Rock Calling Festival il 28 giugno 2009 in HD, il film di 172 minuti documenta le 27 canzoni che Springsteen ha presentato nel concerto, che inizia con la luce del giorno e prosegue attraverso uno splendido tramonto sino a notte inoltrata.


Bob Dylan: Tesori nascosti. C’è nell’aria un nuovo Bootleg Series, ma non si conosce ancora il contenuto. Provando a indovinare potrebbe esserci: Le sessions coi Grateful Dead del 1987. La prima versione di Blondel on the Tracks. Le outtakes di Pat Garrett & Billy The Kid. Le sessions complete di Higway 61 Revisited e di Blonde on Blondel. Staremo a vedere.


[via – buscadero]

Hans Magnus Enzensberger

agenda letteraria Opzioni per un poeta

Con parole diverse
dire la stessa cosa,
sempre la stessa.
Sempre con le stesse parole
dire una cosa del tutto diversa
o la stessa in modo diverso.
Molte cose non dirle,
o dire molto
con parole che non dicono niente.
Oppure tacere in modo eloquente.