Archivio mensile:dicembre 2007

Buon Anno

Vi auguro di vivere un anno di rinnovamento, di rilanciare i sogni che volete concretizzare, di approfondire le vostre passioni e poi condividerle.
Vi auguro di vivere in armonia con voi stessi e con gli altri, di fare quello che vi piace, di vivere la vita che desiderate, senza sensi di colpa.
Vi auguro di vivere il prossimo anno con emozione, con fresco e nuovo entusiasmo, e che ogni giorno vi sorprenda…
BUON ANNO E AUGURONI A TUTTI
Annunci

Buon Anno

Vi auguro di vivere un anno di rinnovamento, di rilanciare i sogni che volete concretizzare, di approfondire le vostre passioni e poi condividerle.
Vi auguro di vivere in armonia con voi stessi e con gli altri, di fare quello che vi piace, di vivere la vita che desiderate, senza sensi di colpa.
Vi auguro di vivere il prossimo anno con emozione, con fresco e nuovo entusiasmo, e che ogni giorno vi sorprenda…
BUON ANNO E AUGURONI A TUTTI

Buon Anno

Vi auguro di vivere un anno di rinnovamento, di rilanciare i sogni che volete concretizzare, di approfondire le vostre passioni e poi condividerle.
Vi auguro di vivere in armonia con voi stessi e con gli altri, di fare quello che vi piace, di vivere la vita che desiderate, senza sensi di colpa.
Vi auguro di vivere il prossimo anno con emozione, con fresco e nuovo entusiasmo, e che ogni giorno vi sorprenda…
BUON ANNO E AUGURONI A TUTTI

Buon Anno

Vi auguro di vivere un anno di rinnovamento, di rilanciare i sogni che volete concretizzare, di approfondire le vostre passioni e poi condividerle.
Vi auguro di vivere in armonia con voi stessi e con gli altri, di fare quello che vi piace, di vivere la vita che desiderate, senza sensi di colpa.
Vi auguro di vivere il prossimo anno con emozione, con fresco e nuovo entusiasmo, e che ogni giorno vi sorprenda…
BUON ANNO E AUGURONI A TUTTI

L’Uomo dell’anno per Blogosfere

Condivido la scelta di Blogosfere di riconoscere “uomo dell’anno” i monaci buddisti che hanno manifestato pacificamente in Myanmar.
Come sottolinea Blogosfere, è stato scelto un gruppo di persone e non un solo volto, a dimostrazione del fatto che, anche in silenzio, senza urla, i monaci sono riusciti a creare “rumore”, a risvegliare le coscienze, a far parlare di sé.
I blogger sono stati in prima linea nella diffusione della loro reale situazione e proprio per questo motivo tale scelta è ancor più avvalorata; al contrario i giornali e i mass-media si sono già dimenticati dell’intera vicenda.
Indirettamente, è giusto sottolinearlo, viene premiato anche il mondo della rete che, in un momento di black out informativo, è riuscito a tenere aperto uno spiraglio sulla cruda e difficile realtà che molti tentavano di oscurare.
Fonte: 
Blogosfere

L’Uomo dell’anno per Blogosfere

Condivido la scelta di Blogosfere di riconoscere “uomo dell’anno” i monaci buddisti che hanno manifestato pacificamente in Myanmar.
Come sottolinea Blogosfere, è stato scelto un gruppo di persone e non un solo volto, a dimostrazione del fatto che, anche in silenzio, senza urla, i monaci sono riusciti a creare “rumore”, a risvegliare le coscienze, a far parlare di sé.
I blogger sono stati in prima linea nella diffusione della loro reale situazione e proprio per questo motivo tale scelta è ancor più avvalorata; al contrario i giornali e i mass-media si sono già dimenticati dell’intera vicenda.
Indirettamente, è giusto sottolinearlo, viene premiato anche il mondo della rete che, in un momento di black out informativo, è riuscito a tenere aperto uno spiraglio sulla cruda e difficile realtà che molti tentavano di oscurare.
Fonte:
Blogosfere

L’Uomo dell’anno per Blogosfere

Condivido la scelta di Blogosfere di riconoscere “uomo dell’anno” i monaci buddisti che hanno manifestato pacificamente in Myanmar.
Come sottolinea Blogosfere, è stato scelto un gruppo di persone e non un solo volto, a dimostrazione del fatto che, anche in silenzio, senza urla, i monaci sono riusciti a creare “rumore”, a risvegliare le coscienze, a far parlare di sé.
I blogger sono stati in prima linea nella diffusione della loro reale situazione e proprio per questo motivo tale scelta è ancor più avvalorata; al contrario i giornali e i mass-media si sono già dimenticati dell’intera vicenda.
Indirettamente, è giusto sottolinearlo, viene premiato anche il mondo della rete che, in un momento di black out informativo, è riuscito a tenere aperto uno spiraglio sulla cruda e difficile realtà che molti tentavano di oscurare.
Fonte:
Blogosfere